Chi Siamo

Prenota i tuoi testi scolastici! Alla Coop studiare CONVIENE!

 

Ordina i testi online e ritirali presso i punti di vendita COOP AMIATINA DI: Abbadia S.S., Arcidosso, Castel del piano, Pitigliano, Manciano, Canino, Grotte di castro e Bolsena.

Campagna Airalzh

 

 

Ancora un'iniziativa di Coop a sostegno di Airalzh, la fondazione che si occupa della ricerca sull'Alzheimer.

A Oggi sono state finanziate 25 borse di studio per altrettanti giovani ricercatori che possono in questo modo proseguire il loro lavoro in Italia.

Origini trasparenti

Campagne di Comunicazione


Errore
  • Error loading Modules:

120 anni di buoni propositi

LEGA DELLE COOPERATIVE


Nell’autunno del 1886, 100 delegati in rappresentanza di 248 società cooperative e di 70.000 soci, si riunirono in Congresso a Milano per fondare una struttura organizzativa che assicurasse lo sviluppo e il coordinamento del movimento cooperativo italiano in tutte le sue sfaccettature.

Nasce così la Federazione Nazionale delle Cooperative (che, poco più tardi, assumerà il nome di Lega delle Cooperative), al culmine di un trentennio nel quale crebbero e si rafforzarono soggetti economici e di solidarietà d’ispirazione sia cattolica sia laico socialista, operanti per il benessere e la tutela delle classi sociali meno abbienti.

 

Nel 1919 l’anima cattolica del movimento cooperativo esce dalla Lega creando una propria entità di riferimento. Dopo il periodo buio della dittatura fascista e della seconda guerra mondiale, le cooperative aggregate nella Lega riemergono lentamente, ma con forza, dando un contributo fondamentale alla ricostruzione economica, sociale e morale del Paese.

Lo stesso art. 45 della Costituzione riconosce la funzione sociale della cooperazione a base mutualistica e senza fi nalità di speculazione privata, impegnando lo Stato a promuoverne lo sviluppo. Oggi, le cooperative aderenti alla Legacoop sono attive, spesso in posizione d’eccellenza, in numerosi settori dell’economia del Paese. Uno sviluppo consistente si è registrato, in anni recenti, dalle cooperative sociali che svolgono attività di erogazione di servizi socio-assistenziali e sanitari e d’inserimento al lavoro di soggetti svantaggiati.

 

Oggi, dopo 120 anni di storia, quei 100 delegati avrebbero di che essere soddisfatti: tra società cooperative e cooperative sociali, in totale si contano in Italia, distribuiti in maniera omogenea in tutto il territorio, 75mila soggetti (70mila società cooperative e circa 5mila cooperative sociali), dove operano quasi un milione di persone. Il 2,4% delle imprese registrate sono cooperative le quali, qui più che negli altri paesi dell’Europa e distribuite per vari settori d’intervento, portano un contributo fondamentale all’economia e all’occupazione. Basti pensare che quasi il 30% delle 300mila cooperative dell’Ue a 15 stati (che contano 83 milioni di soci e 4,8 milioni di addetti) sono italiane.

La Lega delle Cooperative come struttura e organizzazione, altro non è che il rifl esso di questo immenso mondo. Legacoop è promotrice a livello nazionale di soggetti quali Unipol, e di una decina di fondamentali Strutture di settore, dal Consorzio Cooperative di Costruzione, alla stessa Coop di Consumo e alla Conad (Consorzio Nazionale dettaglianti), fino al Consorzio nazionale zootecnico, piuttosto che al Consorzio delle Cooperative sociali, tanto per citarne alcune. Ad esse si affiancano specifi che Associazioni di Settore con funzioni di promozione e tutela del movimento e dei soci. Il 120° anniversario della Lega delle Cooperative è particolarmente importante per la Coop Unione Amiatina. Nello stesso anno, il 1886, in cui si costituiva il maggiore organismo di coordinamento della cooperazione italiana, secondo certe attestazioni nasceva, infatti, anche la Cooperativa di consumo “Rabezzana” di Castell’Azzara, ovvero la più vecchia tra quelle che, molto più tardi, si associarono nell’Unione Amiatina Coop di consumo.

 

SEGUE NELL'ARTICOLO "LA NOSTRA STORIA"

Letto 11530 volte

Galleria immagini